La qualità della pellicola.

 Spesse volte sul preventivo ci si sofferma solo sull'aspetto economico della proposta trascurando di valutare le qualità del prodotto e quella della mano d'opera.
In questo mi sento di dar un po' di ragione ai futuri clienti in quanto la natura stessa di un preventivo commerciale poco si presta ad informare il potenziale acquirente sulla natura del prodotto e della sua applicazione. La qualità della materia prima gioca un ruolo importante: il poliestere deve essere di altissima qualità, perfettamente trasparente così come anche il collante utilizzato che deve garantire la perfetta adesione nel tempo. Il protettivo anti UV è un'altra componente molto importante, oramai presente in tutte le pellicole, serve ad evitare che la pellicola si incrudisca o ingiallisca sotto l'azione dei raggi del sole. Il rivestimento antigraffio serve invece a proteggere la superficie dallo sfregamento ripetuto di strumenti per la pulizia delle superfici vetrate evitando la formazione di micrograffi che negli anni tendono ad opacizzare la pellicola. I rivestimenti ad ossidi metallici e le colorazioni devono infine essere della massima qualità onde garantire che le prestazioni del prodotto rimangano inalterate durante tutto il periodo di garanzia offerto dal produttore. Tutti questi elementi che compongono una pellicola per vetri concorrono a formare un prodotto qualitativamente eccellente come anche, sul versante opposto,  uno scadente. Informarsi sul nome del produttore, sulla qualità della pellicola e verificare la presenza nell'offerta dell'esatta tipologia di pellicola proposta aiutà in una scelta consapevole e ragionata eliminando l'eventualità di incappare in proposte economicamente vantaggiose che in realtà nascondono un prodotto di bassa qualità, scarse prestazioni e fonte d'insoddisfazioni nel corso degli anni a venire.